Unione Italiana Ciechi ONLUS
Sezione Provinciale di
Taranto

Immagine logo U.I.C.
PARALIMPIADI: L'ACCENZIONE DEL BRACIERE.

L'accensione del braciere e la grande festa di fuochi.

DA: LA STAMPA
del 11/3/2006.


di: [s. gar.].


   L'incedere di Tiziana Nasi, presidente del comitato paralimpico di Torino e di Phil Craven, č solenne e gaudente insieme. I discorsi virano, dopo i ringraziamenti istituzionali, sulla sostanza: "Che l'attenzione di questi giorni aiuti il movimento paralimpico a diffondersi. Non dimenticateci quando le luci della festa saranno spente". Ciampi č raggiante in tribuna. Il clima generale č molto disco-dance, non c'č silenzio mai. Battimani da cori gospel all'ingresso della bandiera del movimento Paralimpico portata da 8 atleti disabili e attesa dal picchetto d'onore degli Alpini, in divisa antica. Alle loro spalle i campioni di Juve, Toro e dello sci (Zorzi, Tomba, De Chiesa, Gros, Belmondo). La torcia č la star adesso: da Lorenzo Ricci a Rolando Ruepp, di mano in mano in una catena della solidarietā, giunge ad Aroldo Ruschioni, vincitore nella prima edizione del 1960 a Roma di 3 medaglie. "Vieni Silvia, vieni" echeggia nel microfono Aroldo. Silvia docile si muove, si arrampica e dā vita al braciere. Scoppiano i fuochi d'artificio, i giochi di laser. Danzare sul mondo (Ligabue, ricordi?) č il valzer della coppia Atzori-Alberti insieme ad altre 12 coppie. Ancora colori a dipingere il cielo. I 25 mila ballano sulle seggiole. Lo show č finito. Solo per la tv. Qui si procede sino allo stremo delle forze. La passione č appena sgorgata.




Torna a Sport e Disabilità

Torna a Rassegna Stampa

Torna a Bacheca

Torna alla pagina iniziale


Ultimo Aggiornamento Luglio 2006.
[ Sito realizzato da MARIA LACORTE ]